Museo della Pietra

Programmi didattici 2023/2024

Vieni a scoprire i segreti del Museo Pietraviva

Visita Didattica


OGNI visita didattica è composta dalle seguenti attività didattiche:

Ricerca delle pietre e dell’oro 

all’interno del ruscello in giardino. Ruscello artificiale, 10 cm d’acqua

Ricerca delle pietre nella miniera

gioco-didattica.

Visita guidata 

all’interno degli spazi del museo

Workshop 

Laboratorio dimostrativo o workshop 

Durata


Ogni vista guidata ha la durata dai 30 ai 45 minuti a cui va sommato le tempistiche delle attività laboratoriali ovvero 60 minuti
Durata indicativa totale 105 minuti (un’ora e mezza)
Salvo classi o scuole numerose la fine delle attività è garantita per le ore 12.00

Lunedì 10.00 - 12.00 / 14.00 - 17.00
Martedì 10.00 - 12.00 / 14.00 - 17.00
Mercoledì 10.00 - 12.00 
Giovedì Chiuso
Venerdì 10.00 - 12.00 / 14.00 - 17.00
Sabato 10.00 - 12.00 / 14.00 - 17.00
Domenica 10.00 - 12.00 / 14.00 - 17.00

Organizzare il pomeriggio


Dopo il pranzo, che può essere effettuato nel giardino o negli spazi interni del museo in caso di maltempo deve essere lasciato entro e non oltre le ore 14.00
Il pomeriggio è possibile passarlo con una escursione in autonomia sul fiume Fersina, percorrendo il Sentiero Fatato di cui avrete spiegazione una volta arrivati al museo.
Il sentiero non è impegnativo e presenta un dislivello di 250mt la durata, tra andata e ritorno è di 40 muniti in totale. Il sentiero è completamente scolpito.
Se la classe desidera effettuare un secondo laboratorio sarà necessario pagare un secondo biglietto. Rimando alla sezione pagamenti.

Preparare la propria classe/scuola/ alla visita


Il museo si trova a 950mt di altitudine, siamo comunque in montagna ed è utili vestirsi con abiti e scarpe adatte al clima.
Il museo NON È UNA MINIERA.
È caldamente consigliato un cambio di calzini e pantaloni e per i più piccoli gli stivali: si faranno alcune attività didattiche con l’acqua e sarà possibile bagnarsi.
Merenda e pranzo sono a carico vostro o delle famiglie degli studenti. In caso di maltempo i bambini possano mangiare all’interno del museo.

Logistica


Il museo dispone di parcheggio autobus a 50 mt dall’ingresso del museo. L’autista può sostare senza limiti di tempo nel parcheggio.
Il museo dispone di servizi igienici: tre gabinetti con lavandini.
Il numero massimo di bambini che il museo può ospitare è di 60.
Importante: il museo si trova all’interno di un edificio storico, le stanze sono differenti rispetto a quelle di un museo di città e i tre piani di cui è composto sono, in termini di grandezza, simili a un piccolo appartamento.
Il museo NON È UNA MINIERA.

Maltempo


L’esperienza del museo Pietra Viva dà il meglio se alcuni dei laboratori qui di seguito proposti sono svolti all’esterno. Considerati, inoltre gli spazi ristretti, le viste in caso di maltempo sono caldamente sconsigliate. La visita potrà essere recuperata a seconda della disponibilità del museo.

IN QUESTI CASI IL MUSEO OSPITERA’ GLI STUDENTI SOLO IL TEMPO NECESSARIO PER LE ATTIVITA’ DIDATTICHE (CHE SARANNO GARANTITE) E PER IL PRANZO. SARA’ QUINDI NECESSARIO ANTICIPARE IL RIENTRO.

Programmi didattici per classe 2023/2024:


Scuola dell’infanzia, prima e seconda classe elementare


L’avventura di Franz:

I bambini scopriranno assieme a Franz, un giovane avventuriero i misteri del museo pietra viva: non solo pietre e minerali, ma anche fossili e attrezzi antichi. Una visita drammatizzata che prevede l’introduzione dei seguenti temi:

• Dinosauri e fossili
• Pietre focaie e vita primitiva
• Minerali e minatori
• Attrezzi del passato contadino ed espressività polare

Abilità da mettere in campo: ascolto, sospensione dell’incredulità, attenzione al dettaglio
Laboratorio: costruzione di un fossile con veri denti di squalo e argilla.


Seconda classe elementare 


Scava! Scava!

(Max 25 alunni – per una classe singola)
Il museo si sviluppa su 3 piani – i bambini assieme alla guida partiranno dal tetto per scendere nel sottosuolo alla ricerca del tesoro della valle del Fersina: la grotta di cristallo.
I bambini attraverso l’aiuto della guida potranno scegliere che stanza vistare. In ogni stanza ci saranno delle pietre da poter raccogliere da utilizzare nel laboratorio finale
Il contenuto della vista sarà drammatizzato
Temi:
• il passato minerario del trentino
• i minerali
• le rocce e le montagne
• leggende alpine

Abilità da mettere in campo: ascolto, attenzione al dettaglio, rispetto delle regole del gioco, collaborazione tra gruppo classe e fermezza nel sostenere le proprie idee.
Laboratorio: costruzione di un ciondolo con creta e pietre brillanti.

Seconda classe elementare 


Tre storie dalla valle

(Verso la fine dell’anno scolastico)
Vengono raccontati i tre contenuti principali del museo: la sezione primitiva, la sezione dei minatori e dei minerali e la sezione dedicata agli affreschi e agli usi e costumi popolari.
Per ogni sezione vengono dati alcuni semplici dettagli circa le pietre eil metodo di vita delle persone che praticavano questi lavori.

Abilità da mettere in gioco: ascolto e collegamenti tra le materie scolastiche e la realtà
Laboratorio: costruzione di un fossile oppure colorazione con ossidi del metallo. A scelta del docente.

Terza classe elementare


L’età del rame

(Laboratori dimostrativi)
Visita guidata alla scoperta del Rame e della sua storia: a partire dall’età preistorica fino all’attività mineraria e artigianale delle valli alpine.
La visita verterà sui seguenti temi:
• la cultura materiale di Otzi
• il suo inquadramento storico sulla linea del tempo
• le tecniche di sopravvivenza dei gruppi primitivi
• cultura materiale contadina
• tecniche estrattive del rame
• utilizzi del rame inusuali: la pittura

Abilità da mettere in gioco: ascolto e collegamenti tra le materie scolastiche e la realtà
Laboratorio: accensione del fuoco colorazione su pietra con ossidi di metallo

Quinta classe elementare


Migrazioni e spostamenti nelle valli alpine

Vista guidata dedicata alle comunità, alle persone che vivono in mezzo alle montagne. Attraverso i contenuti del museo si racconta l’identità storica della Valle dei Mocheni e le condizioni che hanno permesso, nel corso dei secoli il suo popolamento.
Dalle comunità preistoriche, ai minatori, alle attività artigianali ambulanti e all'espressività popolare.

Abilità da mettere in gioco: ascolto e collegamenti tra le materie scolastiche e la realtà, pensiero storico astratto.
Laboratorio: pittura su pietra all’uovo con ossidi di metallo. Un affresco fatto con tecnica tradizionale.

Scuola secondaria di secondo grado


L’uomo e la pietra

La storia della valle raccontata dai minerali e dall’utilizzo che ne ha fatto l’uomo. Una visita guidata basata sulle scienze naturali e la storia locale per far comprendere il rapporto, tutt’ora presente e fondante tra l’uomo e i minerali.
L’attività sarà una vista guidata alla scoperta del patrimonio del museo, allestito proprio per enfatizzare questo rapporto.
Abilità da mettere in gioco: ascolto e collegamenti tra le materie scolastiche e la realtà, pensiero storico astratto
Laboratorio: ricerca dell’oro guidata nel ruscello in giardino

Scuola superiore


Cristalli sognanti

(consigliata fino al primo anno degli indirizzi di scienze umane e liceali)
Il museo pietra viva e la sua vocazione importata al fare e a una didattica ludica può venire incontro anche alle esigenze di una classe di scuola superiore. Una didattica informale costituita per mostrare che c’è un altro tempo ai ragazzi: quello della natura e del suo rapporto con l’uomo, con uno sguardo all’antropocene.
I temi trattati sono a cavallo tra le scienze naturali e l’antropologia attraverso il racconto della storia della valle del Fersina.
Una piccola proposta per rigenerare la salute mentale degli alunni. Il percorso è guidato e ha la durata di un’ora e mezza.

Abilità da mettere in gioco: abbandonare i preconcetti.
Laboratorio: pittura su pietra all’uovo con ossidi di metallo. Un affresco fatto con tecnica tradizionale.

Informazioni


Contattaci

Se leggendo le informazioni che seguono trovate in difficoltà, non riuscendo a comprendere quanto scritto telefonate al 331 2319038.

+39 331 231 9038

Prenotazione obbligatoria


La prenotazione è obbligatoria e ottenible 
tramite messaggio whatsapp, email, 
chiamata telefonica o sms.
+39 331 231 9038pietraviva@comune.santorsolaterme.tn.it
MUSEO PIETRA VIVA | Loc. Stefani, 23 | Sant’Orsola Terme (Trento)
T: +39 331 231 9038 | pietraviva@comune.santorsolaterme.tn.it
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram